Gentile utente, questo sito utilizza i cookies per migliorare e facilitare la tua esperienza di navigazione e per fornirti servizi ed annunci in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, premendo su Accetta o proseguendo la navigazione all'interno del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Martedì 19 marzo 2019, alle ore 17.30, in occasione delle celebrazioni internazionali dell'Italian Design Day apre al pubblico la nuova Biblioteca di Design "Bruno Munari" dell'Isia di Faenza (Ra), la prima in Emilia-Romagna a essere dedicata specificamente a questa materia.

A Cosenza, nel cinquecentesco Palazzo Arnone, è possibile ammirare fino al 24 marzo 2019 "Rembrandt. I cicli grafici, le sue più belle incisioni", un focus dedicato all’attività grafica di uno più celebri artisti del Seicento europeo.

A Roma, la Galleria Area Contesa Arte, sita in via Margutta 90, presenta "Calabria pulcherrima!", una rassegna  di promozione delle eccellenze calabresi, dedicata alle avanguardie artistiche, immagini video, poesia e teatro cantastoriale, aperta  fino a martedì 5 febbraio 2019.

L'artista Aqua Aura presenta in anteprima a Ferrara il suo nuovo video "Where the Lost Things Are" (2019), cuore della mostra "Paesaggi Curvi", a cura di Maria Letizia Paiato e Chiara Serri. L'esposizione, allestita in due sedi, sarà inaugurata la sera di sabato 16 marzo. Appuntamento presso la Palazzina Marfisa d'Este e, dalle 19.30, nella Sinagoga Grande della Scola Italiana, che per la prima volta si apre all'arte contemporanea.

Sarà possibile visitare fino al 26 maggio la mostra "Cani in posa. Dall’antichità ad oggi", allestita all'interno presso la Reggia di Venaria,  nelle Sale delle Arti. Questa è la prima grande esposizione in Italia sulla rappresentazione del cane nella storia dell’arte, con una raccolta di manufatti, sculture, dipinti, incisioni, disegni e fotografie, opera di specialisti animalisti e di alcuni fra i massimi artisti di tutti i tempi, dall’età classica ad oggi.

Le Gallerie Nazionali di Arte Antica presentano per la prima volta al pubblico, in mostra fino al 30 giugno 2019, nella sede di Galleria Corsini a Roma, un capolavoro recentemente riscoperto di Giorgio Vasari: il "Cristo Portacroce", realizzato per il banchiere e collezionista Bindo Altoviti nel 1553.